LI NING: NUOVO LOOK PER ECLISSARE LA NIKE

LI NING: NUOVO LOOK PER ECLISSARE LA NIKE

Roma, 1 lug. - Li Ning, azienda cinese di abbigliamento sportivo, rinnova il suo look puntando sui giovani. Scopo della metamorfosi è quello di aumentare i profitti e competere con il colosso Nike. Il  piano di battaglia, la cui bozza è stata preparata nel 2007 e presentata ufficialmente qualche giorno fa, prevede "di aumentare le vendite del 20% entro il 2018" spiega Zhang Zhiyong, direttore generale dell'azienda, che aggiunge: "Secondo le nostre previsioni per quella data la Li Ning si sarà affermata come una tra le cinque aziende di abbigliamento sportivo più importanti del mondo". La compagnia, fondata nel 1990 dall'ex campione di ginnastica cinese Li Ning e quotata alla borsa di Hong Kong, lo scorso anno ha totalizzato vendite per 8,3 miliardi di yuan (quasi 993 milioni di euro) e  attualmente conta 7.249 negozi disseminati in ogni parte del mondo, dei quali 1.004 sono stati aperti solo nel 2009. Ma la casa di abbigliamento sportivo non si accontenta e si pone nuovi obiettivi. A permettere la realizzazione dell'ambizioso piano saranno i giovani, target della nuova linea Urban Sport, che offre capi per l'allenamento o per l'attività fisica, ma che siano al contempo alla moda e dal 'sapore' internazionale. "Oltre la metà dei nostri clienti ha un età compresa tra i 35 e i 40 anni" spiega Zhang. "E il nostro progetto di restyling del marchio Li Ning punta proprio a questa fetta della popolazione. L'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di  attirare e fidelizzare sempre più ragazzi". E per conquistare i loro occhi e il loro portafoglio la Li Ning si è affidata a designer internazionali, come l'artista polacco Filip Pagowski che è stato 'arruolato' dalla compagnia per disegnare capi di tendenza e in linea con lo stile globale. Fang Shiwei, direttore dell'ufficio marketing, assicura che quella con Pagowski non resterà una collaborazione isolata, ma, al contrario, le partnership tra la casa e gli stilisti internazionali saranno sempre più frequenti. Ma le novità non finiscono qui. A cambiare sono anche il logo - che rappresenta il carattere ren (persone) - e lo slogan. Abbandonato "Make the change" la compagnia ha abbracciato il motto "Anything is possible". 'Tutto è possibile' per la Li Ning anche superare nelle vendite in Cina il gigante Adidas, come è successo l'anno scorso, e posizionarsi al secondo posto dopo la Nike, la prossima sfida dell'azienda.

 

© Riproduzione riservata