LEW, USA, PECHINO TAGLI SOVRACCAPACITA' NELL'ACCIAO

(AGI) - Pechino, 6 giu. - Gli Stati Uniti chiedono alla Cina ditagliare la capacita' in eccesso nei settori dell'acciaio edell'alluminio. All'inizio del China-US Strategic and EconomicDialogue, che si apre oggi a Pechino, il segretario al Tesorostatunitense Jacob Lew, chiede a Pechino di ridurre lacapacita' in eccesso in questi due settori, gia' nell'occhiodel mirino delle autorita' cinesi. La sovraccapacita'nell'acciaio e nell'alluminio, ha spiegato Lew, e' un fenomenoche provoca "distorsivi e dannosi effetti sui mercati globali". La Cina e' il primo Paese al mondo per produzione di acciaio econta per oltre la meta' della produzione globale, e Pechinoviene spesso accusata di vendere sottocosto l'acciaio suimercati, in violazione delle regolamentazioni sul commercioglobale. Gia' ieri, Lew, in un incontro con gli studenti dellaTsinghua University, uno dei piu' prestigiosi atenei dellacapitale cinese, aveva sottolineato i problemi della capacita'in eccesso e dei suoi "enormi effetti" sui mercati globali.(AGI).