LE COMPAGNIE CINESI INVESTONO A TAIWAN

Pechino, 28 aprile - Per la prima volta in sessant'anni leimprese cinesi potranno investire a Taiwan. Finalmente, la Cinae Taiwan hanno raggiunto l'accordo durante il terzo incontrotra l'Association for Relations Across the Taiwan Straits(ARATS) e il Straits Exchange Foundation (SEF). La ARATS, inrappresentanza della Cina e la SEF, che ha sede a Taiwan, hannofirmato tre accordi per sostituire i voli charter con voli dilinea, per combattere congiuntamente la criminalita' emigliorare la cooperazione nel campo economico. Il vicedirettore della SEF, Kao Koong-lian ha affermato: "Taiwanaccogliera' benevolmente le compagnie cinesi; i dettagli dellenorme d'investimento saranno definite entro un paio di mesi".L'accordo e' essenziale per la realizzazione del commerciodiretto tra gli stretti. Il governo centrale sin dal 1979 harichiesto collegamenti tra le due sponde sia nei trasporti enelle comunicazioni che nel commercio e, negli anni 80, hapermesso alle aziende di Taiwan di investire nella madrepatria.Ma le compagnie cinesi, al contrario, non erano abilitate adeffettuare investimenti a Taiwan: solo le aziende immobiliaridel Paese potevano accedere al mercato dell'isola e sotto unocontrollo molto rigido. Grazie agli accordi tra la Cina eTaiwan, ora anche le aziende della terraferma potrannoinvestire a Taiwan, trasformando il processo uni-laterale inun'attivita' bilaterale. Le autorita' dell'isola stannocercando di migliorare le relazioni tra le due sponde dallafine del 2008 e sperano nella cooperazione con la Cina nelsettore industriale, incluse le aree dell'energia solare, delleautomobili, dell'aviazione e dei medicinali: sono queste learee principali che saranno aperte alle imprese cinesi.Tuttavia, non sara' concesso alla madrepatria di investire neisettori che sono colonne portanti nell'isola: "forse, man manoche i rapporti s'intensificheranno, ci sara' una possibilita'sempre maggiore per le aziende cinesi", ha dichiarato ZhangGuanhua, vice direttore della Chinese Academy of SocialSciences'institute of Taiwan studies. Recentemente l'ARATS e ilSEF hanno firmato un accordo per stabilire una struttura per leaziende per investire e fare affari nei due paesi. Entrambehanno concordato di stabilire gradualmente un sistema per ildollaro di Taiwan e lo yuan. Questo accordo garantira' nuoviinvestimenti nel mercato interno e, nello stesso tempo,attirera' l'interesse da parte delle compagnie straniere.