LATTE ADULTERATO: DIMEZZATE LE LICENZE

Pechino, 2 apr. - Quasi la meta' dei 1.176 produttorilattiero-caseari cinesi non sono riusciti ad ottenere ilrinnovo della licenza. In seguito allo scandalo del latte inpolvere contaminato da melamina - un additivo proibito che nel2008 provoco' la morte di almeno 6 bambini e l'intossicazionedi altri 300mila in tutto il Paese - il governo ha rafforzato icontrolli per garantire la sicurezza dei prodotti e ridarefiducia ai consumatori cinesi verso i marchi nazionali. LiYuanping, portavoce dell'Amministrazione generale dellasupervisione della qualita', dell'ispezione e della quarantena(AQSIQ), ha dichiarato che a 553 imprese e' stato ordinato diinterrompere immediatamente la produzione. Nel piano annualeall'interno della campagna per la sicurezza alimentare, ilgoverno cinese ha predisposto la creazione di una banca datinazionale dove saranno registrati tutti i produttorilattiero-caseari e dal quale sara' possibile verificare laregolarita' delle licenze. (AGI).