LA CRISI ECONOMICA NON FERMA LA TUTELA AMBIENTALE

Zhao Hualin, vice-direttore del dipartimento di controllodell'inquinamento del Ministero della Tutela Ambientale cinese,ha dichiarato che, nonostante la crisi finanziaria globale, gliobiettivi della Cina riguardo il risparmio energetico e lariduzione delle emissioni di CO2 non sono cambiati e glistandard gia' stabiliti non sono stati ridotti. Egli haaffermato che, per tutto il 2008, gli indici di riduzione delleemissioni inquinanti hanno mantenuto una buona tendenza grazieal notevole impegno dimostrato nei settori della prevenzionedell'inquinamento e del risanamento ambientale. La diminuzionedi CO2 e di anidride solforosa nell'aria delle principalicitta' cinesi e' strettamente legata a tutto il processo disalvaguardia ambientale. Lo scorso anno, gli indici relativi aquesti 2 gas si sono ridotti rispettivamente del 5,95% e del4,42% rispetto al 2007, e anche durante i primi mesi del 2009 idati registrati sono stati molto positivi.