La Cina si trasforma e non va trascurata

Cina, che fare? Andare o tornare? Mentre decine di imprese guardano alle prospettive di crescita sempre meno ottimistiche che riguardano la Terra di Mezzo, domani a Milano, in collaborazione con Assolombarda, la Fondazione Italia Cina presenta il terzo Rapporto sul futuro della Cina modello 2012. Un'analisi molto dettagliata, densa di consigli e suggerimenti pratici che partono dalla premessa più ovvia: la Cina sta cambiando pelle, si sta dando un nuovo modello di sviluppo anche a vantaggio dell'intera umanità. Vuole più energie rinnovabili, know how, più welfare e maggiore sicurezza alimentare e lo dice a chiare lettere nel nuovo catalogo degli investimenti stranieri graditi, in vigore dal 30 gennaio. Le aziende farebbero bene a valutare le opportunità che crescono piuttosto che arenarsi davanti ai possibili svantaggi di cui tanto si parla in questi giorni. Alle soglie di un nuovo corso politico la Cina ha bisogno di investitori esteri e delle loro competenze proprio per confermare il ruolo che ormai ricopre di fatto: timoniere (suo malgrado) dell'economia mondiale.

26/03/2012