LA CINA RICORDA I 100 ANNI DALLA RIVOLUZIONE XINHAI

Shanghai, 5 apr. - La Cina ricorda i 100 anni dalla RivoluzioneXinhai (1911) con una mostra fotografica organizzata aShanghai, nella ex-residenza - ora convertita in museo - di SunYatsen (1866-1925), il 'padre' della Cina moderna. La mostra -che porta il nome "Sun Yatsen, Shanghai e la RivoluzioneXinhai" - sono esposte piu' di 120 tavole che ripercorrono leorme lasciate da personaggi come Sun Yatsen prima e dopo larivolta, che scoppio' a Wuhan il 10 ottobre del 1911. Sonoanche esposti dieci rarissimi reperti del periodo dellaRivoluzione Xinhai, tra cui il saggio pubblicato nel 1912 "SunYat Sen and the Awakening of China" di James Cantlie (di cui ilgrande statista fu studente a Hong Kong), oggetti commemoratividi porcellana creati dopo la vittoria della rivoluzione e altroancora. Oltre alla mostra fotografica in corso, sono previstialtri eventi per il Centenario: ad agosto aprira' al pubblicouna mostra di reperti storici del periodo della Rivoluzione, aottobre e' prevista una mostra su " Sun Yatsen e la RivoluzioneXinhai", organizzata in cooperazione tra le citta' di Pechino,Nanchino, Canton e Wuhan. Intanto nella casa-museo di SunYatsen a Shanhai si sta lavorando sulla creazione di uncatalogo - che includera' tutti i reperti storici piu'importanti del periodo - e su un documentario. A partire dal1911, Sun Yatsen per cinque anni ha portato avanti a Shanghaidiverse attivita' rivoluzionarie e proprio Shanghai e' lacitta' dove si possono trovare le piu' ricche collezioni edarchivi storici sulla vita e l'operato di Sun Yatsen e dellamoglie Song Qingling (1892-1982). .