L'ex di Google lancia la sfida

SHANGHAI. Dal nostro corrispondente
Dura poco il giallo dell'addio di Lee Kai-fu a Google China. «Ho deciso di lasciare perché ho trovato un pool di investitori che mi hanno messo a disposizione 115 milioni di dollari per fondare una mia nuova azienda high tech», ha spiegato ieri il presidente e fondatore della filiale cinese di Google, che venerdì aveva rassegnato le dimissioni.
Tra coloro che hanno scommesso sul progetto di Lee ci sono anche nomi di peso dell'industria informatica e multimediale mondiale, come Legend e Steve Chen, il co-fondatore di YouTube, oltre alla società di venture capital Wi Harper Group. La nuova azienda di Lee si chiamerà Innovation Work e, come ha spiegato il suo animatore, si occuperà di «promuovere le innovazioni tecnologiche più promettenti in Cina».
Taiwanese, quarantotto anni, nei primi anni 70 Lee emigra con la famiglia negli Stati Uniti. Frequenta le scuole superiori nel Tennessee. Nel 1983 si laurea in informatica alla Columbia University (dove sembra abbia conosciuto Barack Obama). Cinque anni dopo, consegue un Phd alla Carnegie mellon university.
La carriera professionale del futuro numero uno di Google China è brillante, ma anche piuttosto movimentata. Dopo aver sviluppato alcuni famosi videogiochi, nei primi anni 90 Lee è assunto come ricercatore alla Apple. Otto anni dopo, approda in Microsoft dove diventa rapidamente uno dei pilastri della divisione R&S. Nel 2005 accetta un'offerta di Google e sbarca a Pechino per creare Google China.
L.Vin.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

08/09/2009