JIANG ZEMIN: APPARIZIONE PUBBLICA DOPO VOCI SULLA MORTE

JIANG ZEMIN: APPARIZIONE PUBBLICA DOPO VOCI SULLA MORTE

Pechino, 10 ott.- Le immagini lo mostrano in buona salute. Come dire: le voci sulla sua morte "erano state ampiamente esagerate". Jiang Zemin, 85 anni, ex presidente ed ex Segretario del Partito Comunista Cinese è apparso domenica a fianco degli altri dirigenti nel corso delle celebrazioni per il centenario della Rivoluzione Xinhai, la rivolta di massa che culminò nell'abdicazione dell'ultimo imperatore cinese e che viene ritenuta comunemente come il primo passo verso la costruzione della Cina moderna.

 

Il 6 luglio scorso Jiang Zemin, che per anni è stato il vero dominus della politica cinese, il cuore della terza generazione dei leader del Partito Comunista Cinese, era stato dato per morto da una tv di Hong Kong. La notizia, nonostante la smentita del governo cinese, era stata ampiamente censurata sul web, tanto che qualsiasi ricerca sul nome dell'ex segretario era diventata impossibile per giorni.

 

La falsa notizia della morte dell'ex presidente cinese Jiang Zemin è costata la poltrona ai vertici di Asia Television: due mesi dopo l'incidente del 6 luglio, il presidente Leung Ka-wing aveva lasciato il suo incarico. L'emittente si era già scusata il giorno successivo all'incidente dopo che l'agenzia di stampa cinese Xinhua aveva smentito la notizia bollando l'informazione di Asia Tv come "semplice pettegolezzo".

 

Ma il caso non era ancora chiuso. Ad agosto, la Broadcasting Authority di Hong Kong ha fatto sapere di aver aperto un dossier sullo 'scivolone' della stazione tv dopo aver ricevuto ed esaminato 41 reclami, nessuno dei quali – assicurano dall'Organo di controllo dell'ex colonia britannica– provenienti dal governo cinese. E se la società dovesse essere ritenuta colpevole il conto da pagare sarebbe molto salato con sanzioni, multe e soprattutto con la sospensione della licenza per violazione della legge che regola le trasmissioni.

 

Jiang Zemin, intanto, non sembra curarsi delle voci attorno alla sua persona. E nel video trasmesso per le celebrazioni della Rivoluzione Xinhai appare imperturbabile come sempre.

 

di Antonio Talia

 

©Riproduzione riservata