Italia-Cina: Berlusconi e Xi Jinping, raddoppio interscambio entro 2015


Verificata l'identita' di vedute sui principali temi globali

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 03 giu - Le relazioni
economiche e commerciali bilaterali, le principali questioni
internazionali, con particolare riguardo al Nord Africa e
all'Asia Orientale, e le relazioni Ue-Cina, sono stati i
temi discussi nei colloqui e nella colazione di lavoro tra
il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi e il vice
presidente Xi Jinping. Nel corso dell'incontro a Villa
Pamphili Berlusconi e Xi Jinping hanno verificato, si legge
in una nota, identita' di vedute sui principali temi globali,
in particolare in materia di riforma del Consiglio di
sicurezza delle Nazioni Unite. I colloqui rappresentano
inoltre, prosegue la nota, la conferma dell'intensita' del
rapporto politico ed economico tra l'Italia e la Cina.
A margine dell'incontro sono stati firmati sedici accordi,
due istituzionali e quattordici commerciali, per il valore
di oltre tre miliardi di dollari. Si tratta d'intese, si
ricorda che comunicato, che vanno nella direzione indicata
dal Piano d'azione triennale, approvato nell'ottobre scorso.
Il Piano pone, fra i suoi obiettivi, tra l'altro anche il
raddoppio dell'interscambio bilaterale entro il 2015. Nel
2010 il valore degli scambi commerciali e' cresciuto di quasi
il 50%. L'Italia e' oggi il quarto partner europeo della
Cina.
Bof

(RADIOCOR) 03-06-11 16:51:43 (0249) 5 NNNN