INTRUSIONE NAVE SPIA CINESE IN ACQUE GIAPPONESI

(AGI/AFP) - Tokyo, 15 giu. - Nuova provocazione della Cinacontro il Giappone. Una nave spia di Pechino e' entrata nelleacque territoriali giapponesi proprio mentre la marinanipponica sta conducendo esercitazioni navali con gli Usa el'India. La nave spia cinese, riferisce il ministro dellaDifesa giapponese, Gen Nakatani ha proprio approfittatodell'ingresso "di una nave da guerra indiana (perparteciparealle manovre) nelle acque territoriali (12 miglia nautichedalla costa, ndr) giapponesi" accodandosi a quest'ultima. Soloil 9 giugno scorso una fregata cinese 'Jiangkai' avvistata dalcacciatorpediniere nipponico Setogiri entro nelle acquecontingue (quelle entro 24 miglia nautiche dalla cost, ndr)dell'arcipelago delle isole contese tra Pechino e Tokyo: leSenkaku, in giapponese, Diaoyu in cinese La tensione tra i duePaesi per le isole contese risale al 2012 quando Tokyo haformalmente preso possesso delle isole da un privato. Da allorasi sono susseguiti gli sconfinamenti di pescherecci o unita'della guardia costiera cinese ma mai una nave da guerra. Unpattugliatore della marina nipponica ha avvistato la nave spiacinese alle 3,30 del mattino (le 20,30 di martedi' in Italia),per allontanarsi dopo circa un'ora e mezzo, nelel acquedell'isola Kuchinoerabu nelle acque meridionali nippiniche.L'area e' parte di una catena di isolette cinesi che dividonoil Mar Cinese Orientale dall'Oceano Pacifico e che a differenzadelle Senkaku/Diaoyu non sono oggetto di rivendicazioni daparte di Pechino. .