INTERNET: SI DIMETTE IL PRESIDENTE DI GOOGLE CHINA

(AGI/AFP) - Pechino, 4 set. - Il presidente di Google China,Kai-fu Lee, si e' dimesso per portare avanti una propriasocieta'. Lo ha reso noto il gruppo. A farsi carico delleresponsabilita' di Lee sara' John Liu, direttore delle venditedi Google in Cina, che sara' nominato vicepresidente, mentreBoon-Lock Yeo, direttore dell'ufficio di ingegneria diShanghai, assumera' quello che era il ruolo di Lee nel compartoingegneristico. L'arrivo di Kai-Fu Lee a Google fu burrascoso: proveniva daMicrosoft e questo passaggio porto' ad una battaglia legale trale due societa'. Il tutto si chiuse con un accordo privato. Leelascia Google China in ottima posizione: oggi il motoreraccoglie circa il 20% delle query del Paese occupando ilsecondo posto dietro l'ingombrante presenza di Baidu, chedetiene il 76% del mercato. Negli ultimi tempi Google e' stata messa sotto pressione daparte delle autorita' cinesi che chiedevano l'eliminazionedella pornografia dai motori di ricerca del paese, e ilservizio era stato bloccato piu' volte. Il sistema di censuratelematica cinese, soprannominato "Great Firewall of China",non si limita alla pornografia ma e' esteso anche alleinformazioni considerate critiche dal punto di vista politico.(AGI)