INDUSTRIA MECCANICA VUOLE AUMENTO PRODUZIONE DEL 12%

Pechino, 25 feb.- L'obiettivo dell'industria meccanica sara'di aumentare la produzione del 12% nei prossimi cinque anni. E'quanto dichiarato da Cai Weici, vice presidente dellaFederazione dell'industria meccanica cinese, il quale affermache la piu' grande sfida da affrontare sara' la trasformazioneindustriale. Tra le sette grandi industrie emergenti sostenutedal XII Piano quinquennale (2011-2015), due sono del settoremeccanico: l'industria di apparecchiature high-end e le auto anuove risorse energetiche. Questo si traduce in politichevantaggiose allo sviluppo dell'industria meccanica, insieme alfatto che i progressi portati avanti dagli altri compartiindustriali favoriranno anche lo sviluppo delle relativeapparecchiature meccaniche. E' su questi presupposti che e'stato fissato l'obbiettivo di crescita del 12%, da realizzarsinei cinque anni del Piano. In aggiunta, per il quinquennio2011-2015, il governo chiede al settore l'adozione di un nuovomodello di sviluppo e la ristrutturazione industriale: sitratta della sfida piu' grande per l'industria meccanica.Secondo le statistiche piu' recenti, nel 2010 l'industriameccanica ha accumulato un valore di produzione industrialepari a 14,4 miliardi di yuan (1.587 miliardi di euro), con unincremento del 33,93% su base annua, stabilendo il record piu'alto mai raggiunto finora. Tuttavia negli ultimi tempi questosettore ha dovuto far fronte ad alcune circostanze sfavorevoli,come l'aumento dei costi e le previsioni di un aumento deltasso di cambio del Renminbi. Tali fattori condizioneranno lavelocita' di crescita nel 2011: si prevede infatti che lacrescita della produzione e vendita si attestera' al 15% circa. .