INDUSTRIA LEGGERA: CRISI LONTANA

Pechino, 4 dic. - Il valore lordo complessivo della produzionedell'industria leggera cinese ha superato gli 8 bilioni diyuan, piu' di 800 miliardi di euro, con una crescita dell'11%.Secondo statistiche riportate dal China National Light IndustryCouncil, infatti, tra gennaio e ottobre 2009 anche il valoredelle vendite del settore industriale ha superato gli 800miliardi di euro, con una crescita del 10,9%. Il vicepresidente del China National Light Industry Council, WangShicheng, ha affermato che, dallo scorso marzo, gli indicatorieconomici sono nuovamente in progressiva crescita, facendocosi' emergere una situazione favorevole. Il valore delleesportazioni di beni tra gennaio e ottobre ammonta a piu' di130 miliardi di euro con una recessione dell'8,5%, che tuttaviae' diminuita di quasi un punto percentuale rispetto al periodogennaio - settembre. "Possiamo trarne come conclusione chel'industria leggera e' gia' uscita dalla crisi finanziariainternazionale, iniziando una progressiva marcia verso ilmiglioramento" ha riferito Wang Shicheng. Dalla situazioneattuale emerge, tuttavia, che e' ancora abbastanza pesante perl'industria leggera perseguire il raggiungimento degliobiettivi fissati per la riduzione delle emissioni e ilrisparmio energetico. I livelli di consumo di acqua ed energiae la quantita' degli scarti di sostanze inquinanti riferitialla produzione per unita' rimangono infatti ancora elevati separagonati agli standard internazionali. -