Imprese sostenute sugli scenari esteri

Il progetto "Italia degli Innovatori" può rivelarsi un'occasione davvero importante per le imprese innovative che puntano a conquistare spazio e visibilità a livello internazionale.
L'iniziativa dell'Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione era nata a inizio 2010, allo scopo di organizzare una spedizione di piccole aziende italiane all'Expo 2010 di Shanghai; ma, alla fine dell'Expo, il progetto è andato avanti ed è stato trasformato in un percorso permanente, con l'obiettivo di individuare e valorizzare nel mondo le aziende innovative del territorio italiano. Una decisione presa sulla base di un ottimo riscontro iniziale: al call per la spedizione a Shanghai hanno risposto 264 aziende, nelle due settimane di presenza all'Expo (dal 24 luglio al 7 agosto 2010) nel padiglione italiano la mostra multimediale delle aziende è stata visitata da oltre 500mila persone e ci sono stati incontri business one to one con quasi 200 aziende del Paese asiatico.
Le stesse autorità di Shanghai, una volta chiusa la mostra, hanno chiesto all'Agenzia di avviare un rapporto continuato attraverso una struttura permanente di rappresentanza. E il 14 aprile scorso è stato firmato a Pechino l'accordo istitutivo del centro di trasferimento tecnologico che rende operative le attività dell'Agenzia in Cina. Il centro ha il compito di accompagnare le imprese italiane e cinesi negli incontri bilaterali che si svolgeranno alternativamente – ogni sei mesi – in Italia e in Cina.
"Italia degli Innovatori" ha già avuto una replica nel 2011, in occasione dell'anno della cultura e della lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia, organizzando una nuova mostra proprio in Russia con le aziende del secondo bando partito a dicembre. Inoltre, l'esperienza in Cina si è rivelata solo il punto di partenza di un percorso più ampio e appena avviato.
Un percorso che si inserisce nella filosofia di Forum Pa 2011, in quanto mette al centro la promozione delle reti di eccellenza presenti nei territori. Su questa scia si pone anche la Piazza dell'innovazione e del trasferimento tecnologico, sempre a Forum Pa 2011: uno spazio che vuole raccogliere in un'unica area espositiva, posta sotto la regia dell'Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione, tutti gli attori di questo processo. Particolare rilevanza all'interno di questa Piazza sarà data alle piccole aziende innovative, attraverso l'iniziativa "Vivaio di Innovazione", che è nata appunto per consentire anche alle piccole realtà di eccellenza di partecipare alla manifestazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

09/05/2011