Il sito rivela: Pechino ordinò attacco a Google

Nuovi documenti pubblicati dal New York Times, media partner di WikiLeaks, si concentrano sugli attacchi di hacker cinesi alle istituzioni governative e militari statunitensi, «di una intensità ben maggiore di quanto saputo sino a oggi». Il quotidiano ha reso noto che fu il Partito comunista cinese a dirigere l'attacco informatico a Google in gennaio. Quell'attacco era parte di una campagna di sabotaggio coordinata da esperti reclutati da Pechino, che si sono infiltrati nei computer del governo Usa e in quelli degli alleati occidentali sin dal 2002.

05/12/2010