IL PCC PUNIRA' ANCHE GLI ADULTERI

di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 16 lug. - Sono gli adulteri l'ultimo bersaglio della campagna moralizzatrice in atto nel Partito Comunista Cinese. Nel mirino della Commissione Disciplinare ci sarà anche chi tradisce la moglie e soprattutto i funzionari che intrattengono relazioni con molteplici amanti, che creano imbarazzo all'interno del partito. L'ultimo funzionario a fare le spese di questa tendenza è stato l'ex capo del partito della città di Xining, capoluogo provinciale della provincia occidentale del Qinghai, espulso oggi dal PCC e rimosso da tutte le cariche pubbliche: oltre all'accusa di corruzione per avere intascato tangenti, a carico dell'ex alto funzionario, di nome Mao Xiaobing, c'è anche l'accusa di adulterio.

Gli scandali sessuali, coperti generalmente dall'accusa generica di "degenerazione morale", saranno sempre più nel mirino delle autorità, assieme alla corruzione e alla lotta agli sprechi e alle stravaganze, che proprio oggi ha fornito nuovi dati, con 1327 funzionari colpiti da sanzioni di vario tipo per avere violato le norme disciplinari. Il rischio per i funzionari colpiti dall'accusa di corruzione è quello di essere rimossi dalle cariche pubbliche ricoperte o di essere espulsi dai partito. Nel passato recente, tra i più noti funzionari accusati di avere mantenuto una condotta di vita dissoluta, c'è stato anche Bo Xilai, l'ex capo del partito di Chongqing epurato nel 2012 e condannato lo scorso anno all'ergastolo per corruzione, appropriazione indebita e abuso di potere.

Più recentemente, altri sei funzionari sono stati accusati di adulterio, fatto che in Cina non costituisce reato, ma di cui i funzionari possono essere chiamati a rispondere, internamente, di fronte alla Commissione Disciplinare del partito. Uno dei funzionari della commissione, in forma anonima, ha tracciato a un quotidiano locale, lo Hunan Daily, un identikit del funzionario adultero: fino a tre amanti il fedifrago dovrà rispondere di "degenerazione morale"; oltre le tre amanti si profila per lui l'accusa di "corruzione morale" e di "stile di vita dissoluto".

 

16 giugno 2014

 

@ Riproduzione riservata