I Bric insistono: il 5% non ci basta vogliamo il 7%

Non basta alle nuove potenze economiche emergenti l'accordo del vertice del G-20 a Pittsburgh la settimana scorsa sul trasferimento a loro favore di «almeno il 5%» del capitale del Fondo monetario. I ministri finanziari dei Bric (Brasile, Russia, India e Cina) hanno insistito ieri, come avevano fatto alla vigilia di Pittsburgh, per ottenere il 7%, in riconoscimento del loro crescente peso nell'economia mondiale.
Resistono gli europei, che vedrebbero ridursi le loro, di quote. I Bric chiedono inoltre che il loro apporto alle risorse del Fondo monetario, 80 miliardi di dollari in tutto, si accompagni alla riscrittura delle regole sulla gestione di queste risorse, per dar loro più voce in capitolo. Richiesta appoggiata dal segretario al Tesoro americano, Tim Geithner.

04/10/2009