I 14 PESCATORI CINESI TORNANO A CASA

I 14 PESCATORI CINESI  TORNANO A CASA

Pechino, 13 set- Sono stati rilasciati, dopo le pressioni del governo cinese, i 14 pescatori trattenuti dal Giappone. L'arresto è avvenuto martedì scorso a seguito di una collisione del peschereccio cinese con due motovedette giapponesi al largo delle isole Diaoyu (Senkaku per i giapponesi) nel Mar Cinese Orientale, territorio da sempre conteso da entrambe le parti. Il rilascio dei pescatori ha allentato la tensione tra i due paesi. Resta però in carcere il capitano del peschereccio cinese, Qixiong Zhan, con l'accusa di "ostacolo a doveri pubblici".

 

L'imbarcazione cinese resta sotto sequestro. Il portavoce del ministero degli esteri Jiang Yu ha dichiarato che la Cina rinvierà le trattative con il Giappone sulla questione del Mar Cinese Orientale previste per metà settembre, trattative che avrebbero potuto risolvere anche la questione sulle isole Diaoyu.

 

© Riproduzione riservata