HSBC: IL MANIFATTURIERO CINESE SCENDE ANCORA

HSBC: IL MANIFATTURIERO CINESE SCENDE ANCORA

Pechino, 30 set.- Terzo mese consecutivo di contrazione del manifatturiero in Cina: questo almeno, è quanto afferma HSBC che nell'elaborare il suo PMI (Purchasing Managers' Index) "ufficioso" per il mese di settembre ha assegnato all'indicatore un valore di 49.9, identico al risultato di agosto e solo di poco superiore ai 49.3 punti di luglio.

 

 

Il Purchasing Managers' Index è un indice basato su diversi fattori (tra cui nuovi ordini, produzione, consegne, ecc.) che evidenzia una crescita del manifatturiero quando si attesta oltre i 50 punti e al di sotto di tale soglia segnala invece un mercato in contrazione. In Cina, la statistica ufficiale viene elaborata dalla China Federation of Logistics su un campione di 820 società appartenenti a 28 settori indifferenti, mentre l'indagine di HSBC si basa su un campione di 430 società, ma viene elaborata su un campione tra l'85% e il 90% del totale ed esce in anticipo rispetto a quella di CFL.

 

 

"Il risultato finale di settembre è leggermente superiore alle proiezioni preliminari che fissavano l'indice a 49.4- si legge nel comunicato diramato dal colosso bancario britannico- ma l'indice rimane ancora nella media del su punteggio trimestrale più basso dai primi tre mesi del 2009".

 

 

"La crescita della produzione viene ridotta tanto a causa del calo della domanda interna che di quella straniera- proseguono gli analisti HSBC- mentre le economie di Stati Uniti e Unione europea, i principali acquirenti di beni cinesi, continuano a languire".

 

 

Tuttavia, secondo HSBC, l'indicatore- che è rimasto praticamente piatto per due mesi- mostra qualche segnale di stabilizzazione. "Sono segnali che possono ridurre i timori di rallentamento della seconda economia mondiale" scrive il capo analista dell'istituto bancario inglese, Qu Hongbin.

 

 

"Nonostante il rallentamento dell'economia globale, ci aspettiamo che nei prossimi anni la crescita cinese continui a mantenersi tra l'8.5% e il 9%" sostiene Qu.

 

 

I dati elaborati dalla China Federation of Logistics mostravano per il mese di agosto un modesto 50.9, comunque in leggera salita rispetto al 50.7 di luglio e comunque al di là della soglia della contrazione del mercato.

 

 

Adesso, per le statistiche ufficiali, non resta che aspettare qualche giorno.

 

 

 

di Antonio Talia
ARTICOLI CORRELATI
BORSE CINESI AI MINIMI DI 14 MESI
© Riproduzione riservata