GOVERNO: MATTEO RENZI INCONTRA MENG JIANZHU

Roma, 23 giu. - Il premier Matteo Renzi ha ricevuto a palazzo Chigi Meng Jianzhu, segretario della Commissione centrale per gli Affari politici e giuridici del Partito comunista cinese. Tra il premier e l'esponente cinese una stretta di mano. “La cooperazione nell'applicazione della legge e della sicurezza tra Cina e Italia è parte fondamentale della partnership strategica sino-italiana”, ha affermato Meng durante l'incontro con il premier Renzi. Un impegno da parte del governo cinese per aumentare il livello di cooperazione tra i due Paesi che, sottolinea Meng, deve partire dall' “attuazione della cooperazione in ambito di sicurezza e nella lotta al terrorismo per la tutela della stabilità sociale e per contrastare crimine organizzato transnazionale”.

 

“Tanti gli spazi per una maggiore cooperazione”, ha aggiunto Meng che ha sottolineato le potenzialità del partneriato strategico anche in ambito scientifico, culturale e commerciale.
Presenti all'incontro anche Wang Yongqing, segretario generale della Commissione centrale politico-legale, l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu e il vice direttore del ministero per la Pubblica Sicurezza Hai Zhou.

 

Alfano riceve al Viminale Meng

 

Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha ricevuto questa sera al Viminale il segretario della Commissione centrale per gli Affari politici e giuridici del Partito comunista cinese, Meng Jianzhu.

 

Al centro dei colloqui, informa il ministero dell'Interno, "la collaborazione fra Italia e Cina nella lotta alla criminalita' internazionale, al narcotraffico ed all'immigrazione clandestina". Alfano ed il suo interlocutore "hanno concordato sull'opportunita' di rafforzare la cooperazione e gli scambi fra i due governi anche con l'obiettivo di favorire la presenza turistica cinese nel nostro Paese soprattutto in vista di EXPO 2015".

 

24 giugno 2014

 

LEGGI ANCHE

RENZI RIMONTA  A PECHINO


@ Riproduzione riservata