Gm licenzia 10mila colletti bianchi - La Cina diventa il primo mercato mondiale

General Motors ridurrà la forza lavoro di 10mila unità fra i colletti bianchi. La casa automobilistica sottolinea che taglierà i compensi di impiegati ed executive del 3-10 per cento. Negli Usa Gm eliminerà 3.400 posti. I tagli annunciati ieri, che saranno effettuati entro il 2009, rappresentano il 14% del totale dei salariati Gm.
Intanto, secondo l'Associazione cinese dei costruttori di auto, in gennaio la Cina ha scavalcato gli Stati Uniti come primo mercato mondiale, con 735mila auto vendute contro le 657mila degli Usa. (Nella foto la preparazione dello stand di Gm al Salone di Bruxelles)

11/02/2009