Geithner e Wang firmano accordo quadro sul commercio

Un risultato del vertice bilaterale tra Cina e Stati Uniti, conclusosi ieri a Washington, c'è stato: il segretario al Tesoro Timothy Geithner (a sinistra nella foto) e il vice premier cinese Wang Qishan (a destra) hanno firmato un accordo quadro che stabilisce i termini di una cooperazione sul fronte commerciale e degli investimenti. Il documento riguarda quattro aree considerate di prioritario interesse: questioni macroeconomiche, servizi finanziari, commercio e cooperazione globale. Pechino ha rassicurato l'interlocutore sul fronte delle politiche governative di sostegno alle società cinesi, contestate sia dagli Usa che dall'Europa. Geithner dal canto suo ha ribadito le speranze di un apprezzamento dello yuan. Nella due giorni di incontri si è però parlato anche d'altro. Il segretario di Stato Hillary Clinton non ha mancato di affrontare il tema dei diritti umani: «Come amici, ne discutiamo con onestà e schiettezza», ha detto, citando gli arresti e le sparizioni di artisti, giornalisti e blogger cinesi.

11/05/2011