GANSU: SCOPERTI OLTRE 500 MANOSCRITTI BON

Lanzhou, 16 lug. - Scoperti nella provincia del Gansu preziosimanoscritti in tibetano relativi al Bon databili tra il IX l'XIsecolo. Il Bon e' una antica religione tibetana, legataprincipalmente al'animismo e allo sciamenesimo. Il ritrovamento- ad opera degli studiosi di tibetologia del Centro di ricercadelle minoranze del nord-ovest dell'Universita' di Lanzhou - e'avvenuto all'interno di abitazioni della popolazione di etniatibetana residenti nel sud del Gansu. Si tratta di oltre 500testi, trascrizioni in cui si fa uso di abbreviazioni intibetano antico custoditi in tradizionali cofanetti buddhisti.I caratteri sono chiari e eleganti nella loro semplicita'. Inbase ad analisi sulle caratteristiche del testo, la grafia, ladisposizione delle parole nella frase e il materiale usato perla carta, gli studiosi sono arrivati a datare i documenti trail IX e l'XI secolo. I contenuti sono per la maggior parterelativi ai classici di preghiera dei maestri del Bon, ai testiutilizzati durante i riti, nonche' alla vita sociale, lecondizioni della popolazione, gli usi e costumi dell'anticaetnia tibetana. Gli esperti hanno spiegato che trovare tantitesti insieme relativi alla religione Bon e' assolutamente pocofrequente, si tratta di materiali rari e di grande valore perl'approfondimento della lingua parlata e scritta, dellecredenze religiose, dell'arte e della calligrafia del medioevotibetano. Il Centro di ricerca delle minoranze del nord-ovestdell'Universita' di Lanzhou ha gia' istituito gruppi didiscussione e studio su questi reperti e si prevede che irisultati delle ricerche saranno resi noti in autunno. .