G8: FRATTINI, ITALIA PROMUOVE COOPERAZIONE FRA CINA E "GRANDI"

(AGI) - Roma, 27 apr. - L'Italia e' tra i piu' attivi promotoridella collaborazione tra il G8 e la Cina. Secondo FrancoFrattini gli esempi di questa "condivisione delleresponsabilita'" ci sono: "l'impegno cinese nella missione dipace in Libano; nella lotta alla pirateria nel Golfo di Aden;nei negoziati a sei per la Corea del Nord". "Tra i tanti altri casi che potrei ricordare, l'Italiaattribuisce una rilevanza cruciale alla partecipazione dellaCina alla Conferenza di Trieste del G8 sull'Afghanistan, inqualita' di attore regionale e partner della ricostruzioneafghana anche nella dimensione economica e commerciale" hadetto Frattini in un'intervista a 'Il sussidiario.net',"l'aggancio progressivo della Cina al novero dei cosiddetti'responsabile stakeholders', e il suo coinvolgimento incomportamenti favorevoli alla stabilita', alla pace e alprogresso dell'umanita' e' una sfida senza dubbio immensa". Non resta fuori, secondo il capo della Farnesina, ilcapitolo dedicato ai diritti umani. "E' una sfida che sisviluppa non senza momenti di difficolta'" ha aggiunto, "come,ad esempio, la differente sensibilita' in materia di dirittiumani e liberta' fondamentali. Ma anche su questo punto, unaCina che intende rapportarsi piu' intensamente e piu'costruttivamente con l'Unione europea in particolare e dovra'offrire risposte nuove e coraggiose in linea con gli standardper noi acquisiti". Secondo Frattini "resta forte, anche se sullo sfondo, ilrischio che si venga a creare una grande intesa, una sorta diG2, fra Pechino e Washington". "Credo pero' che questo scenario- talora evocato anche in modo provocatorio da osservatori ecommentatori internazionali, oltre che da me - potra' esserescongiurato dall'Europa grazie al suo forte e consolidatodialogo con la Cina" ha detto, "non e' nemmeno nell'interessedi Pechino di consentire la nascita di un colosso "Chimerica",che si imponga su tutti gli altri rapporti internazionali". (AGI) Uba 271656 APR 09