FUOCO E GHIACCIO A VANCOUVER

FUOCO E GHIACCIO  A VANCOUVER

Pechino, 17 feb. - Shen Xue e Zhao Hongbo da ieri sono entrati nella storia sportiva della Cina.  Al termine del passaggio "Kiss and Cry", i due atleti hanno ottenuto un punteggio di 216.57, che gli ha permesso di scalzare i compatrioti Pang Qing e Tong Jian e di conquistare la medaglia d'oro nel pattinaggio artistico ai Giochi Olimpici invernali di Vancouver. Non si tratta di una semplice vittoria, è una questione di record: la coppia ha spezzato il monopolio detenuto dagli atleti russi, che dal 1964 occupavano saldamente il gradino più alto del podio, contribuendo ad accrescere il bottino che la Cina sta portando a casa da quest'edizione dei Giochi; nella giornata di lunedì, infatti, l'altra coppia di pattinatori provetti aveva già conquistato una medaglia d'argento. Ma dai resoconti della stampa internazionale e cinese la loro vittoria appare anche tinta di 'rosa'. È una vittoria personale. Suggella un amore, paga le difficoltà che la coppia ha dovuto fronteggiare in un passato recente, e segna la voglia di lasciarselo alle spalle. Dopo i successi consecutivi ottenuti a Nagano, Washington e Salt Lake City, nel 2005 l'escalation dei due atleti aveva subito una battuta d'arresto a causa di un infortunio: la rottura del tendine d'Achille per lui aveva ipotecato il futuro agonistico della coppia, tornata insieme sulle piste di ghiaccio proprio in occasione dei Giochi canadesi. In un'intervista del gennaio scorso rilasciata all'agenzia di stampa Xinhua, Zhao Hongbo aveva dichiarato che "sollevare un trofeo olimpico era il sogno finale della carriera". Il sogno sembra dunque essersi concretizzato. Lo confermano i commenti a caldo apparsi sul quotidiano on-line www.china.huanqiu.com : "Questa vittoria è un sogno che si avvera. Siamo senza parole per esprimere la nostra gioia". Se per il duo "partecipare ai giochi olimpici a Vancouver è come giocare in casa, data la numerosa presenza degli immigrati cinesi in Canada", lo scroscio di applausi che ha riempito il Pacific Coliseum, è stato il riconoscimento del merito da parte di pubblico e giuria internazionale.