EXPORT STABILE E IMPORT IN AUMENTO PER IL 2011

Pechino, 7 mar. - Sebbene il bilancio del commercio esterocinese di quest'anno sia risultato positivo nel complesso, sonotuttavia ancora molte le incertezze e i problemi da risolvere.La strategia che la Cina adottera' nel 2011 per eliminare ilsurplus commerciale prevede un aumento delle importazionimantenendo costante il livello delle esportazioni. E' quantodichiarato dal ministro del Commercio cinese Chen Deming, inoccasione di una conferenza stampa indetta dalla quartasessione dell'Undicesima Assemblea nazionale del popolo (ANP)sul tema "promozione dei consumi e della cooperazione economicae commerciale internazionale". Chen ha affermato che al momentole esportazioni sono sostanzialmente instabili a causa dellagrande incertezza che caratterizza la situazioneinternazionale, aggiungendo che alcuni pericoli nascosti, comeil sistema finanziario e il debito pubblico di alcuni Paesi,sono ancora in agguato. Inoltre la forte fluttuazione deiprezzi di molti beni di consumo e la crescita dei tassi dicambio a livello internazionale, che si accompagnano a unprotezionismo crescente, rendono probabile la possibilita' chel'export subisca un calo o comunque non cresca ai ritmiprecedenti. Chen Deming ha aggiunto che, da un punto diinterno, la Cina deve anche far fronte all'aumento dei prezzidelle materie prime, alla crescita del costo del lavoro e allacarenza della manodopera, mentre cresce d'altra parte ladomanda per la tutela ambientale e il risparmio energetico.Tutto cio', insieme ad altri fattori che premono sui costinetti, fa quindi pensare che se ci sara' un aumento delleesportazioni, sara' comunque molto contenuto. Sul versantedelle importazioni, invece, il ministro ha affermato che laCina e' riuscita ad ampliare il grado di ottimizzazione eriorganizzazione strutturale e, allo stesso tempo, ha promossola strategie delle zone di libero scambio e ha velocizzatol'implementazione di misure volte alla promozione delleimportazioni. Grazie a queste iniziative, quest'anno il livellodell'import aumentera' molto piu' rapidamente rispetto a quellodell'export. A giudicare dall'inizio del 2011, ha continuatoChen Deming, la proporzione tra surplus commerciale e Pilpotrebbe scendere ulteriormente, e sebbene non si possaescludere l'insorgere di situazioni di deficit commerciale inmesi particolari, la bilancia dei commerci sara' comunquefavorevole. .