Ergastolo per Ling Jihua, ex braccio destro Hu Jintao

Di Eugenio Buzzetti

 

Pechino, 4 lug. - Condanna all'ergastolo per Ling Jihua, l'ex braccio destro di Hu Jintao, presidente cinese fino al 2012. Ling è stato ritenuto colpevole di avere accettato tangenti, di abuso di potere e di avere ottenuto illegalmente segreti di Stato. Lo riferisce l'agenzia Xinhua. Le accuse nei suoi confronti erano state formalizzate il 13 maggio scorso, a quasi un anno e mezzo dall'inizio delle indagini, nel dicembre 2014. Ling era stato espulso, in seguito dal Partito Comunista Cinese nel luglio 2015.

Il suo è uno dei casi di più alto profilo di tutta al campagna anti-corruzione avviata dal presidente cinese, Xi Jinping, all'inizio del suo mandato a fine 2012. Ling si è dichiarato colpevole in tribunale e ha deciso di non ricorrere in appello contro la sentenza emessa dalla Prima Corte Intermedia del Popolo di Tianjin, nel nord-est della Cina.

 

04 LUGLIO 2016

 


ALTRI ARTICOLI



XI AL PCC, NO A COMPROMESSI SU SOVRANITA': "RIMANIAMO AUTENTICI"


DAI CINESI IN ITALIA 6 MLD DI PIL, SALGONO IMPRENDITORI


MANIFATTURIERO AI MINIMI DA QUATTRO MESI A GIUGNO


G20 ENERGIA, IMPEGNO SU ACCESSO, RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA

 

ISOLE CONTESE: PECHINO CONTRO L'AIA
"Non ha competenze"

 

MALMSTROM, CINA NON AVRA' STATUS ECONOMIA MERCATO

 

G20 ENERGIA, IMPEGNO SU ACCESSO, RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA

 

QUADRIENNALE DI ROMA A PECHINO BERNABE'"GETTIAMO NUOVI PONTI" 

 

LI: CONTRACCOLPI DA BREXIT, PECHINO MANTIENE CRESCITA


@ Riproduzione riservata