ECFA, PRIMI RISULTATI A TAIWAN

Taipei, 15 feb. - Cominciano a vedersi i primi risultatiraggiunti grazie all'ECFA (Economic Cooperation Freamworkagreement), l'accordo commerciale stipulato tra la Cinacontinentale e Taiwan, in materia di scambi e di serviziavviati dall'inizio dell'anno. I dati dei dipartimenti delministero delle Finanze di Taiwan mostrano che, al 10 febbraio,l'ECFA ha approvato e emesso certificati di origine per 1955prodotti, per un totale di circa 400 milioni di dollari (296milioni di euro). I funzionari taiwanesi hanno fatto sapere chetra i prodotti in questione figurano 59 prodotti agricoli, perun totale di 950mila dollari (poco piu' di 700mila euro); 1896sono prodotti industriali, per lo piu' rappresentati dalleesportazioni di prodotti dell'industria petrolchimica, per untotale di 200 milioni di dollari (148 milioni di euro), e daquelli dell'indutria metalmeccanica, per 70,48 milioni didollari (52 milioni di euro). Zhuo Shizhao, funzionariodell'ufficio per il commercio estero di Taiwan, ha dichiaratoche da quando e' stata intrapresa la strada dell'ECFA iproduttori hanno risposto con entusiasmo e per Taiwan siprevede una crescita delle esportazioni verso la Cinacontinentale nel primo trimestre 2011. Le statistiche mostranoinoltre che nel mese di gennaio le esportazioni di Taiwan hannoraggiunto i 25,3 miliardi di dollari (18,7 miliardi di euro),mentre le importazioni ammontano complessivamente a piu' di 23miliardi di dollari (17,3 miliardi di euro). Le esportazioniverso la Cina e Hong Kong hanno raggiunto invece i 10,22miliardi di dollari (7,5 miliardi di euro). .