DOMANDE & RISPOSTE

Che cosa sono le terre rare?
Sono un gruppo di 17 metalli, non tutti «rari», a dispetto del nome, ma comunque costosi da estrarre perché di solito si trovano dispersi in piccole quantità nelle rocce, associati ad altri minerali o metalli. I consumi stanno crescendo in fretta, al traino dello sviluppo delle energie verde e dei dispositivi hi-tech. Sono infatti utilizzati, ad esempio, nelle turbine eoliche, nelle auto elettriche, nei computer e nei telefoni cellulari.
Perché la Cina ha il potere di influenzarne i prezzi?
Benché vi siano ampie risorse di terre rare anche in Nord America e Australia, la produzione al di fuori della Cina è oggi irrisoria. Pechino controlla oltre il 90% dell'offerta e da qualche anno ha imposto forti limitazioni all'export.
Cosa si può fare per contrastare le politiche commerciali di Pechino?
Molte compagnie minerarie stanno accelerando gli investimenti per sviluppare la produzione in depositi di terre rare al di fuori della Cina: i progetti più avanzati sono quelli di Molycorp negli Usa e di Lynas in Australia. Gli utilizzatori (soprattutto quelli giapponesi) stanno cercando di diversificare le forniture. È infine possibile avviare una procedura contro la Cina alla Wto. L'esito tuttavia è molto incerto, poiché Pechino afferma di limitare non solo l'export ma anche la produzione di terre rare, per proteggere l'ambiente.

29/12/2010