DIVIETO USA SUI POLLI CINESI, WTO CON LA CINA

Pechino 26 ott. - La Cina ha accolto favorevolmente la sentenzadefinitiva della WTO (World Trade Organization), secondo cui lerestrizioni americane sull'importazione di pollame cineserisulterebbero incoerenti con le norme stabilitedall'Organizzazione, lo ha dichiarato il ministero delCommercio. La sentenza e' stata annunciata lunedi' 25 ottobrein una relazione presentata dal DSB ( Disputes SettlementBody), dopo che, su richiesta della Cina, il 23 settembre delloscorso anno e' stata istituita una commissione speciale perindagare sul caso del pollame cinese. Il divieto americanosulle importazioni di pollame ha danneggiato gravementel'industria avicola del Dragone, minando gli interessi e idiritti delle imprese cinesi, ha dichiarato un funzionario delministero del Commercio in una dichiarazione anonima rilasciatasul sito del ministero. Nel 2004 Cina e Stati Uniti, alloscoppio dell'epidemia dell'influenza aviaria, hanno smesso diimportare ed esportare reciprocamente i prodotti avicoli, enonostante il divieto sia stato cancellato dalla Cina dopo cheil pericolo di propagazione del virus H1N1e' stato scongiurato,gli Stati Uniti non hanno invece posto fine al divieto diimportazione di prodotti avicoli dalla Cina. La sentenza mettein evidenza come le misure restrittive americane manchino inrealta' di una base solida, ha scritto il funzionario nelcomunicato, aggiungendo che la Cina spera in un decadimento deldivieto. .