DIGA DELLE TRE GOLE: IL MOMENTO PIU' DIFFICILE

DIGA DELLE TRE GOLE:  IL MOMENTO PIU' DIFFICILE
Pechino, 20 lug.- Sono le ore più dure per la Diga delle Tre Gole, la gigantesca opera realizzata nella provincia dello Hubei: a causa delle piogge torrenziali che stanno colpendo quest'area da settimane , la notte scorsa il livello dell'acqua è salito di altri 4 metri e si trova attualmente circa venti metri al di sotto della capacità massima dell'imponente costruzione. La diga sul fiume Yangtze è alta 185 metri ed è lunga complessivamente quasi due chilometri e mezzo; con un bacino lungo più di 600 metri ed esteso per più di 10mila chilometri quadri, è progettata per immagazzinare 22 miliardi di metri cubi d'acqua, ma le continue precipitazioni iniziate ai primi del mese stanno sottoponendo il colossale progetto a un test durissimo: con 70mila metri cubici di acqua al secondo, quello registrato nella notte di ieri è il ritmo di pioggia più veloce mai registrato, ben 20mila metri cubici in più rispetto alla tragica inondazione che nel 1998 uccise 4150 persone. Le autorità cinesi avevano precedentemente previsto che tale livello sarebbe stato raggiunto solo nella giornata di giovedì, e la direzione della diga ha aperto le chiuse al massimo per permettere alle acque di fuoriuscire a un ritmo di 34mila metri cubici al secondo.

"Il livello raggiunto è altissimo – ha dichiarato Cao Guangjing, presidente della Three Gorges Corporation, la società che ha realizzato la diga – ma non ha superato il limite dei 100mila metri cubi per il quale il progetto è stato realizzato. La diga può resistere facilmente a questa sfida". Tutti i trasporti via acqua operativi nell'immenso bacino della Diga delle Tre Gole sono stati sospesi ieri, e le autorità hanno aperto la strada riservata alla manutenzione, lunga 30 chilometri, per consentire ai camion di trasportare le merci che precedentemente si trovavano sui cargo; secondo le fonti ufficiali non sarà possibile riprendere normalmente finché il livello delle piogge non sarà sceso al di sotto dei 45mila metri cubici al secondo. Sono almeno 146 i morti e 40 le persone che risultano disperse nelle 10 province colpite dalle continue tempeste e inondazioni che si sono abbattute sulla Cina a partire dal primo luglio scorso. Secondo il governo il fine della Diga delle Tre Gole, un progetto controverso, costato più di 27 miliardi di dollari e ultimato definitivamente l'anno scorso, è principalmente quello di proteggere dalle inondazioni la parte meridionale del paese.

 

 

 

© Riproduzione riservata