D: Vorrei esportare prodotti alimentari in Cina e vorrei sapere qual e' la procedura e quali sono gli enti coinvolti

R: Esistono due soluzioni per importare prodotti alimentari in Cina.

La prima e' accordarsi con un importatore locale; la seconda e' costituire una Trading Company in Cina ed in seguito ottenere la lincenza d'importazione per i prodotti alimentari.
In termini burocratici è sicuramente più semplice importare i suoi prodotti tramite importatore cinese che costituire un'azienda in Cina.
In questo caso è necessario innanzitutto accordarsi con un importatore cinese autorizzato a trattare prodotti alimentari.
Una volta trovato l'accordo, i documenti che le verranno richiesti sono:
-          etichetta tradotta in cinese da una compagnia di etichettature qualificata, ed approvata dal CCIQ (China's Commodity Inspection & Quarantine Bureau)


-          per il trasporto:
- Certificato di origine (approvato dalla Camera di Commercio?)

- Certificato della sanità locale

- Fattura firmata, in lingua inglese (o italiano e inglese)

La CCIQ, al momento dell'arrivo in dogana, svolge ispezioni a campione sulla merce. Una volta completata l'ispezione, se non si sono verificate irregolarità, la CCIQ rilascia un certificato con il quale, dopo il pagamento del dazio doganale, si può procedere all'esportazione.


Per quanto riguarda le procedure per costituire un'azienda in Cina, per poterle dare informazioni più dettagliate avremmo bisogno di ulteriori specifiche sulla tipologia di azienda che vorrebbe costituire.