CRISI: PRESSING CINA SU EUROPA, RAGGIUNGA UN ACCORDO

(AGI) - Pechino, 24 ott. - La Cina va in pressing sull'Europa,affinche' raggiunga senza ulteriori ritardi un accordo percontrastare la crisi del debito. "Ci auguriamo - dice ilportavoce del ministero degli Esteri, Jiang Yu - che i paesieuropei interessati raggiungano il piu' presto possibile unpiano complessivo e adottino misure efficaci per evitare che lacrisi del debito si ampli ancora". "La Cina - aggiunge - e'fiduciosa sulla capacita' e sulla volonta' dell'Unione europeadi superare la crisi. Abbiamo sempre fornito tutto l'aiutopossibile ai paesi interessati, attraverso accordi bilaterali emultilaterali". Al vertice di domenica Francia e Germaniarestano divise sull'utilizzo dell'Efsf, ma stanno lavorando perricomporre le differenze in vista del summit di mercoledi'.L'effetto leva dovrebbe consentire di utilizzare i fondi gia'decisi come garanzie assicurative in vista di future emissionidei paesi in difficolta' e di creare un veicolo finanziario igrado di attirare finanziamenti da Cina, Brasile e altri paesiemergenti. Yu non ha voluto commentare una simile ipotesi. "Inlinea di principio - dice - appoggiamo gli sforzi dei paesieuropei interessati". Venerdi' scorso il premier cinese, WenJiabao ha chiesto ai paesi Ue di bloccare l'effetto contagiodella crisi, avviando fondamentali riforme. (AGI)Gaa