CONTINUANO LE NEGOZIAZIONI DEGLI OPERAI HONDA

Canton, 15 giu. - Concluso lo sciopero di sei giorni, che havisto la partecipazione di due terzi dei 1500 impiegati diHonda Lock Co., continuano le trattative per l'aumento deisalari negli impianti della societa' localizzati nellaprovincia meridionale del Guangdong. Honda Lock Co. e' unajoint venture tra una azienda giapponese e una compagnia localeaffiliata alla citta' di Xiaolan e lo sciopero e' stato ilterzo in meno di un mese a colpire le fabbriche collegate aHonda nella regione. Secondo il governo locale della citta' diXiaolan, gli operai non hanno accettato l'offerta di 100 yuanin piu' mensili in busta paga (11 euro) sullo stipendio basene' tantomeno l'offerta di 50 yuan (quasi 6 euro) suglistraordinari giornalieri, quando invece le richieste eranostate di 300 yuan mensili sul salario di base (circa 35 euro).La compagnia ha offerto un aumento sulle indennita' pari a 100yuan ma i lavoratori hanno dichiarato che Honda devespecificare la tipologia delle indennita' che sarannoaumentate, dal momento che alcune di queste vengono corrispostesolo per pochi mesi all'anno. Gli operai hanno quindi dato allasocieta' tre giorni di tempo per chiarire meglio questo puntoe, stando a quanto dichiarato da uno dei rappresentanti deilavoratori, Lin Wenping, le negoziazioni dei prossimi giornisaranno cruciali. Lin non ha precisato cosa succedera' se ledue parti non raggiungeranno un accordo. .