CNOOC, MENO 62 MILA BARILI AL GIORNO

Pechino, 5 set. - La China National Offshore Oil Corporation (CNOOC) ha reso noto che a partire dal 2 settembre, dopo la sospensione della produzione dell'intero giacimento petrolifero Penglai 19-3, secondo l'ordine ufficiale cinese, la produzione giornaliera netta della compagnia verrà ridotta di 62 mila barili. Per il momento è difficile confermare quando verrà revocato l'ordine ufficiale del Paese; l'Amministrazione oceanica statale ha affermato a riguardo che per revocare l'ordine di sospensione dei lavori di riciclo, di trivellazione dei pozzi petroliferi e di produzione di gas-petrolio, la ConocoPhillips dovrà rispettare alcune condizioni, come la chiusura dei punti di fuoriuscita, l'eliminazione delle perdite, l'elaborazione di un nuovo rapporto sull'influenza che lo sfruttamento del giacimento petrolifero ha sull'ambiente oceanico e l'emendamento di un nuovo piano di sfruttamento del giacimento.