CNCP SI AGGIUDICA POZZO PETROLIFERO IN IRAQ

Pechino, 7 luglio - Le tre maggiori compagnie petroliferecinesi sono intenzionate a partecipare alla seconda gara diappalto di giacimenti petroliferi indetta dall'Iraq. Presentialla prima asta che si e' tenuta lo scorso martedi', iportavoce di Sinopec (China Petrochemical Corp.) e CNPC (ChinaNational Petroleum Corp.) hanno dichiarato di "non poterignorare l'enorme ricchezza che rappresenta l'area petroliferadell'Iraq". Durante la gara d'appalto - la prima dall'invasionestatunitense - Sinopec, affiancata da BP, e' stata l'unicacompagnia ad aggiudicarsi un contratto per il giacimento diRumaila. Il portavoce di CNCP presente alla gara ha affermatoin un intervista che la compagnia cinese si servira' ditecnologie avanzate per accrescere la capacita' di produzionedel giacimento di 25.000 barili al giorno entro tre anni, e di115.000 barili al giorno entro sei anni. Dopo la prima asta ilgoverno Iracheno ha dichiarato l'intenzione di tenerne unasuccessiva, in previsione per la fine dell'anno corrente.