Cina: Wahaha in cerca di un partner estero

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 3 mar - Wahaha, primo produttore cinese di bibite e' in cerca di una nuova partnership con imprese straniere, dopo la rottura dell'accordo con la Danone che risale al 2009. Lo ha detto il ceo Zong Qinghou al Financial Times. Wahaha vuole aumentare la quota dei prodotti fabbricati all'estero, perche' "le societa' straniere hanno bisogno di penetrare nel mercato cinese e noi di buoni prodotti", ha detto Zong. L'ex socio del gruppo alimentare francese Danone ha previsto di importare zucchero per esempio, ma non ha ancora trovato un partner internazionale. Wahaha vuole anche aumentare le proprie esportazioni, che hanno raggiunto i 10 milioni di dollari nel 2009, ma non prevede la costruzione di infrastrutture all'estero. "Se costruissimo fabbriche all'estero, non saremmo bene accolti dalle societa' straniere. Se introdurremo invece i loro prodotti nel mercato cinese questo avverra' attraverso partenariati che sarebbe convenienti per entrambi", ha affermato Zong, considerato l'uomo piu' ricco della Cina.