Cina: vice premier, vuole rafforzare cooperazione con l'Italia -2-


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 19 lug - "Vogliamo
rafforzare la cooperazione con l'Italia a 360 gradi", ha
continuato il vice premier, che prendera' il posto
dell'attuale primo ministro cinese, Wen Jabao, quando ci
sara' un avvicendamento al vertice nel Paese asiatico. In
particolare, Li Keqiang ha espresso apprezzamento per
l'iniziativa italiana nell'accorso sui visti che "ha un
significato molto importante" perche', ha detto, "testimonia
rispetto e fiducia reciproci". Un altro punto che il vice
premier ha detto di considerare un punto chiave del rapporto
con il nostro Paese e' la posizione dell'Italia sull'embargo
sulle armi e sul riconoscimento alla Cina dello status di
economia di mercato (che dovrebbe essere automatico tra
cinque anni per l'Unione europea, ma la Cina vorrebbe che il
riconoscimento arrivasse prima, ndr). Nel corso
dell'incontro con il numero uno della diplomazia italiana,
il futuro primo ministro cinese ha anche affrontato anche la
questione dei diritti umani, esprimendo interesse per un
dialogo su questo tema basato su "rispetto e fiducia
reciproci". Infine, nel prendere congedo dal ministro
Frattini, Li Keqiang ha precisato che la Cina in futuro sara'
"sempre piu' aperta".
Fla-


(RADIOCOR) 19-07-11 15:30:38 (0184) 5 NNNN