Cina: sospende trattative con fornitori minerale ferro

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 12 mar - Dopo l'australiana Rio Tinto anche la brasiliana Vale ha sospeso i pre-negoziati con i grandi produttori siderurgici cinesi per definire il nuovo prezzo di riferimento delle forniture programmate di minerale di ferro per il 2010. Attualmente il prezzo spot del minerale ha raggiunto i 138 dollari a tonnellata e sia Vale che Rio Tinto intendono chiudere negoziati su valori vicini a questi livelli che rappresenterebbero pero' un aumento del 90% su base annua.
Le controparti cinesi hanno deciso di erigere un muro contro queste richiesta, giudicata eccessiva.