Cina: si espande in energie rinnovabili a causa corsa prezzo petrolio


Importazioni greggio ultimo mese 23,6 mln tonn per 19,5 mld

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 13 mar - La Cina, che a
febbraio ha registrato un deficit commerciale record dovuto
in parte alle sue importazioni di petrolio, sta sviluppando
le sue capacita' nel settore delle energie rinnovabili,
mentre il suo programma nucleare ha subito ritardi dopo il
disastro di Fukushima in Giappone. Le importazioni cinesi di
petrolio hanno raggiunto nell'ultimo mese 23,64 milioni di
tonnellate per un ammontare di 19,47 miliardi di dollari. Le
stesse sono salite al 57% del consumo cinese e dovrebbero
coprire piu' del 60% del fabbisogno nel prossimo anno. Lo
riporta il sito internet del Quotidiano del Popolo. "Il
consumo di greggio della Cina e' aumentato del 35% dopo
l'inverno 2010 ma il prezzo che paga e' pressoche'
raddoppiato" ha rilevato Alaistair Chan, economista di
Moody's Analytics. A fronte di questo problema il paese,
estremamente energivoro, si sta espandendo nel settore delle
rinnovabili arrivando ad occupare una posizione dominante
nel solare e nell'eolico.
Tmm


(RADIOCOR) 13-03-12 14:04:29 (0239)RIN,ene 3 NNNN