CINA SI CONCENTRA SU QUALITA' DELLA CRESCITA NEL 2015

Pechino, 5 dic. - La Cina si concentrera' sulla qualita' dellacrescita nel 2015, mentre l'economia si adattera' alla "nuovanormalita'", che prevede un tasso di crescita inferiore, ma cherimarra' in un "tasso ragionevole" di crescita. Lo ha decisol'Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito ComunistaCinese, il Politburo, che si e' riunito oggi alla presenza delpresidente cinese Xi Jinping, per studiare le linee economichedel prossimo anno. "Per assicurare una continua e salutare crescita economica,cosi' come l'armonia e la stabilita' sociale - spiega ildocumento finale emesso dal Politburo - il Paese lavorera'verso riforme fondamentali, verso una crescita guidatadall'innovazione, verso il controllo dei rischi e per garantireuna qualita' della vita dei cittadini". Obiettivo per il 2015e' quello di assicurare lo sviluppo economico e sociale delPaese, continua il comunicato, che definisce il prossimo come"un anno cruciale per l'approfondimento delle riforme", decisodurante il terzo plenum del Comitato Centrale del partito, nelnovembre 2013. Oltre al presidente cinese, erano presenti anchele altre massime cariche dello Stato, a cominciare dal primoministro, LI Keqiang, e altri tre membri del ComitatoPermanente del Politburo, il vertice del potere in Cina, YuZhengsheng, Liu Yunshan e Zhang Gaoli.Nei primi tre trimestri del 2014, la Cina e' cresciuta del7,4%, in linea con l'obiettivo fissato a marzo scorso dal primoministro, di raggiungere un tasso di crescita "intorno al7,5%". Per il prossimo anno rimarranno inalterate le lineeguida di ricerca del progresso attraverso l'approfondimentodelle riforme e il mantenimento della stabilita', anche se,concordano i leader cinesi nel comunicato finale, "alcunetendenze hanno posto difficolta' e sfide all'economia e allasocieta' e dovrebbero essere gestite in maniera appropriata". .