Cina: SAFE segmenta mercato cambi in spot, swap e derivati

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 03 gen - L'Ufficio cambi cinese (SAFE: State Administration of Foreign Exchange) ha emanate una nuova direttiva sugli operatori autorizzati a operare sulle valute, la cui operazioni d'ora in poi saranno suddivise in tre categorie contraddistinte, ciascuna, da un'autorizzazione specifica: sono lo spot trading, i cambi a termine (futures e altri derivati) e gli swap valutari. Ha anche designato 26 operatori come market maker sul mercato spot, tra cui sono inclusi anche China Merchants e Minsheng Banking. Tra i 18 market maker per derivati e swap ci sono Bank of China, Agricultural Bank e Industrial and Commercial Bank of China.