CINA RIAPRE AMBASCIATA A MOGADISCIO

Pechino, 30 giu.- Pechino riaprira' l'ambasciata cinese aMogadiscio dopo 13 anni dalla sua chiusura. Lo ha reso notooggi il portavoce del ministero degli Esteri, Hong Lei,spiegando che la decisione, di importanza fondamentalenell'ambito delle relazioni con la Somalia, riflette l'impegnodel Paese africano nel processo di pace. Una squadra difunzionari partira' domani dalla capitale della Cina perriaprire la sede consolare chiusa nel 1991 quando la Somaliafini' nel caos.Dopo aver dichiarato fallimento, con le elezioni del 2012 e lanomina a presidente di Hassan Sheikh Mohamud la Somalia ha oggiil governo piu' legittimo degli ultimi decenni, ma l'esecutivolotta ancora per riuscire a esercitare la sua influenza al difuori della capitale. Nel Paese resta il terrore: giovedi'scorso i miliziani jihadisti di al-Shebaab al-Mujaheddin hannoattaccato un albergo della Somalia centrale frequentato dasoldati locali, mentre oggi una bomba e' esplosa in un mercatodi Mogadiscio uccidendo due persone. L'attentato non e' ancorastato rivendicato. La decisione della Cina arriva tre settimane dopo l'annunciodegli Usa di voler nominare un nuovo ambasciatore a Mogadiscio,per la prima volta dopo la chiusura della rappresentanzaconsolare 23 anni fa. Gran Bretagna e Turchia hanno, invece,gia' riaperto le rispettive sedi nel Paese del Corno d'Africa. .