Cina: rallentano impieghi bancari in agosto

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 04 set - In Cina gli impieghi bancari sono rallentati in agosto mentre le banche, temendo l'aumento delle sofferenze, hanno ridotto i prestiti. La quattro grandi banche statali, alle quali fa capo il 45% dei prestiti del paese nei primi sei mesi del 2009, hanno erogato in agosto 160 miliardi di yuan (23,43 miliardi di dollari) di prestiti contro i 165 miliardi di luglio. Lo scrive il China Securities Journal. Gli analisti prevedono un significativo rallentamento degli impieghi bancari nel secondo semestre dopo la forte ondata dei primi sei mesi del 2009. In agosto i nuovi impieghi dovrebbero superare i 330 miliardi di yuan (335,9 miliardi in luglio), ma nell'intero semestre arriveranno al massimo a 2mila miliardi di yuan, afferma Fu Lichun, analista di Southwest Securities. Nel primo semestre 2009, per finanziare i progetti infrastrutturali del governo, le erogazioni delle banche cinesi hanno raggiunto l'esorbitante cifra di 7.370 miliardi di yuan.
Amb