CINA PUNTA A RAFFORZARE ISTITUTO RIVALE BANCA CENTRALE

Roma, 25 giu. - La Cina ha aggressivamente proposto un forterafforzamento dell'istituto internazionale con il quale punta acreare, con altri paesi, un'alternativa alla Banca mondiale eal Fmi, che considera troppo legate agli Usa. Lo rivela ilFinancial Times, secondo il quale Pechino ha proposto diraddoppiare da 50 a 100 miliardi di dollari i fondi adisposizione dell'Asian Infrastructure Investment Bank,l'istituto che raggruppa 22 paesi membri, tra i quali diversiricchi paesi del Medioriente. Attraverso l'Aiib, secondo quantorivela il giornale britannico, la Cina intende costruire unanuova versione della 'Via della seta', l'antica stradacommerciale che univa l'Asia con l'Europa. Da anni la Cina ealtri paesi emergenti hanno chiesto di contare di piu'all'interno della Banca mondiale e del Fmi, le cui riformepero' procedono molto lentamente. "La Cina - spiegano al Ftfonti legate all'Aiib - sente di di non riuscire a smuovere laBanca mondiale e il Fmi, per cui intende creare una propriaBanca mondiale, che possa controllare personalmente". .