Cina: proteste in Usa per sistema cinese di censura Internet

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 10 giu - Sta suscitando qualche reazione negli Stati Uniti l'imposizione del Governo cinese di installare su tutti i computer venduti nel Paese un programma mirato a consentire la censura dei contenuti chiamato Green Dam e sviluppato da Jinhui Computer System Engineering. La disposizione si applica sia ai computer prodotti in Cina che a quelli importati. Un invito a Pechino per 'riconsiderare' la decisione e' venuta ieri dall'Information Technology Industry Council, dalla Software & Information Industry Association, dalla Telecommunications Industry Association e da TechAmerica. Le speranze di successo sono pero' pressoche' nulle. La decisione di imporre il nuovo software e' stata promossa da Li Changchun, capo della propaganda del Partito Comunista ciense. L'intento e' di censura politica ma la decisione viene 'venduta' al pubblico cinese come un provvedimento per limitare l'accesso ai siti pornografici.