Cina: prime aperture per investimenti esteri in yuan


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 22 giu - La Cina ha
cominciato a consentire alle aziende straniere di usare lo
yuan per investire nel paese, secondo un documento della
banca centrale cinese citato mercoledi' dalla stampa locale.
La mossa dovrebbe promuovere l'internazionalizzazione della
moneta cinese. Gli investitori stranieri potranno usare lo
yuan per finanziare insediamenti, fusioni e acquisizioni,
aumenti di capitale o prestare denaro agli azionisti della
societa', precisa il Diyi Caijing Ribao (China Business
News). Fino a tempi recenti, gli investimenti diretti esteri
(Ide) in Cina venivano effettuati in valuta estera. Nel 2010
sono ammontati a 105,74 miliardi di dollari. Il permesso di
investire in yuan si trova attualmente in una fase
sperimentale, durante la quale ogni investimento in moneta
nazionale dovra' essere approvato da un comitato ad hoc, ha
detto che la banca centrale.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 22-06-11 07:54:06 (0035) 3 NNNN