Cina: prezzo carne maiale a livelli record a giugno, allarme inflazione


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 21 giu - I prezzi
della carne di maiale in Cina, la principale carne consumata
nel Paese, ha superato il suo precedente record, che
risaliva al 2008, nel corso del mese di giugno. Lo
riferiscono i media cinesi martedi', segnalando che questo e'
un brutto segnale per la lotta contro l'inflazione, che e'
una priorita' per il governo. Il prezzo medio della carne di
maiale e' salito la scorsa settimana a 27,67 yuan (2,98 euro)
per chilogrammo, superando il precedente record di 26 yuan
al chilo, risalente al 2008, secondo Feng Yonghui, analista
del sito Soozhu.com, specializzato nel mercato dei suini,
citato dal China Daily. Il prezzo del maiale vivo e'
aumentato a sua volta a 18,57 yuan (2,00 euro) la settimana
scorsa, contro i 17,20 yuan del mese di aprile 2008. "Il
prezzo del maiale continuera' a salire fino alla fine
dell'anno", ha avvertito Zhu Baoliang, economista presso il
Centro di Informazione dello Stato, citato dagli organi di
stampa. Il prezzo del mais, che rappresenta il 60% del cibo
dei suini e ha raggiunto un livello record nel mese di marzo
ed ha spinto verso l'alto la carne di maiale. Questo aumento
potrebbe tradursi in prezzi piu' elevati per i cereali e le
verdure, perche' i cinesi compenseranno con questi prodotti
il ridotto consumo di carne, secondo Feng. Per contenere
l'aumento dei prezzi di maiale, il governo puo' attingere
alle sue riserve, ma questo non avrebbe che un effetto
limitato in una situazione in cui e' ridotta la fornitura
dopo le intense macellazioni dello scorso anno trainate dai
prezzi bassi secondo quanto afferma Zhu. La scorsa
settimana, i prezzi di frutta e verdura nella provincia
orientale di Zhejiang hanno registrato incrementi che vanno
fino al 40% dopo le piogge torrenziali che hanno distrutto i
raccolti.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 21-06-11 08:20:07 (0054)ASIA 3 NNNN