Cina: People'sBank e CBRC in forte disaccordo su target nuovi crediti

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 25 gen - Proseguono i disaccordi tra Banca Centrale cinese (People's Bank) e CBRC (China Banking Regulatory Commission) sulla politica di contenimento della liquidita' riportati dalla stampa cinese. Oggetto specifico del contenzioso in questi giorni: i limiti (quote) da imporre all'erogazione di nuovi crediti bancari all'industria. People's Bank intende chiudere gennaio con un incremento non superiore a 900 miliardi di yuan (137 miliardi di dollari) mentre CBRC propone un limite molto piu' elevato, tra 1.000 e 1.200 yuan (151-182 miliardi di dollari. Peoples' Bank, sempre stando alla stampa cinese, avrebbe segnato un importante punto a proprio favore in quanto, d'ora in poi, nell'ambito della spartizione dei poteri sul mercato finanziario cinese. dovrebbe essere l'Istituto di emissione a porre i target per l'erogazione di nuovi crediti. Il contesto e' quello di una politica mirata a contenere i rischi di inflazione e di crescita di operazioni speculative.